top of page

Ecco chi sono

Un professionista qualificato è una guida

Salve, mi presento sono la Psicologa Dott.ssa Mafalda Di Michele ed anche io, proprio come te, ho attraversato momenti difficili nella mia vita e sicuramente ne vivrò altri. La psicologia mi ha dato la possibilità di conoscere meglio me stessa e come ero solita osservare il mondo. Spesso i comportamenti che attuavo non aiutavano a rafforzare la mia autostima ma studiando tanto e lavorando su di me, anche attraverso una psicoterapia individuale, ho acquisito competenze e strategie che possono esserti d'aiuto.


Ho aperto lo studio nella città di Pompei proprio per amore della professione e per poter aiutare te e tutti coloro che ne ha bisogno. Il mio è un lavoro che richiede tempo ed impegno. Non ho la pillola che cura tutti i mali in breve tempo ho però uno spazio e del tempo da dedicare a te ed alla tua ricerca del benessere mentale.

Una delle competenze acquisite in questi anni riguarda proprio il rapporto madre-bambino che spesso viene minato da piccoli atteggiamenti non propriamente idonei ed appresi culturalmente come unica possibilità comunicativa ed educativa. In questo caso mi concentro su come potenziare la comprensione delle emozioni e dei bisogni reciproci. Ad esempio, un bambino può piangere e se lo sta facendo ci sta comunicando qualcosa. Ma che cosa? Questo possiamo scoprirlo insieme.

“Non dimentichiamo che le piccole emozioni sono i grandi capitani della nostra vita e che obbediamo a loro senza saperlo” – Vincent Van Gogh

Le emozioni sono una parte fondamentale del nostro essere e proprio per questo motivo il nostro benessere passa attraverso di esse.

Osservandola con più attenzione, un’ emozione non è altro che uno schema composto da aspetti fisiologici, aspetti comportamentali e aspetti di pensiero.

Per dare l’idea della complessità e dell’automaticità dello schema emozionale, possiamo pensare, per esempio, ad una situazione di pericolo.

In modo automatico, quando percepiamo il pericolo (dimensione psicologica), il sistema nervoso si attiva aumentando il battito cardiaco (dimensione fisiologica), cercando così di aggirare l'insidia (dimensione comportamentale).

Tutto questo accade in un attimo, seguendo appunto uno schema automatico di cui siamo quasi del tutto inconsapevoli, ma che ci tutela salvaguardando la nostra incolumità! 

Comunemente si pensa che le emozioni agiscano in modo del tutto indipendente e incontrollato, che ci guidino al di là della nostra volontà.

In realtà le emozioni ci aiutano a capire cosa ci sta succedendo e sono la nostra prima finestra sul mondo.

È importante conoscere e imparare a gestire al meglio il potere delle emozioni.

Quando sarai pronto/a a compiere il primo passo contattami. 

Gruppo di supporto
bottom of page